Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
Main Menu
Who's Online
6 utente(i) online


Iscritti: 0
Ospiti: 6

altro...
Storia
Visualizzazioni
Shoutbox
*Anonymous
 [altro...]
Shout:



Refresh Auto-refresh?

BBcode=on
Legaforum
 

   Classifica Finale 2016-2017

 

 

 

 

1° Left Wings United (Savarsenal)

2° Real Ultima (Mark Mol)

3° Gaston Villa (Lippolo)

 

 

 
 

Come le locuste.

Si avvicinano ad un pianeta con discrezione, lanciando appena dei sassolini per smuovere le acque stagnanti. Poi pian piano si fanno conoscere, si diffondono, invadono e, infine, conquistano.

Il loro schema di attacco è abbastanza vario, mai banale. Un corpo di sfondamento centrale, il più attivo dal punto di vista sociale, che da un po’ si distingue per poter contare le stelle sulla punta delle dita; due solide e fraterne basi fisse, di stampo difensivo, che ne curano l’economia florida e reggono dignitosamente il peso dell’intera formazione; in cabina di comando, un’insospettabile spia mandata in avanscoperta oltre un decennio prima che arrivassero gli altri, tanto ben nascosta che tutti credevano appartenesse a tutt’altra fazione; un tattico formidabile, maestro di brindisi e cerimonie; un novellino che lancia nel creato siluri di carboidrati dal peso di piccoli bambini; un incursore, infine, ben nascosto fra prima linea e retroguardia, più taciturno, meno evidente, ma spietatamente dotato del colpo del ko.

Sono l’alleanza ribelle, nome in codice: i “materani”. Il loro obiettivo è liberare la galassia della Lega Forum, nel sistema Fantacalcio, dal controllo dell’Impero, la cui base sta su LF XVI, guidata dal Gran Consiglio dei Nove Fahbs.

In totale pare che i ribelli siano 60.000, dispersi in tutto il quadrante. Alle soglie dei bastioni dell’impero ne sono giunti solamente 7. Ma sono tutti validi, più che sufficienti per conquistare la vetta. Uno di loro, Korlossius, si era persino insediato nei Fabhs, tramando nell’ombra  e celando le sue vere intenzioni.

L’impero ha così sottovalutato la minaccia, limitandosi ad alzare le barriere. Una sciocchezza, qualche anno luce prima il sistema Bareddus I cadde per la stessa supponenza. Così negli anni ha cercato di contenerli, finchè, inevitabilmente, complice una scaltra manovra di Korlossius alla precedente adunanza annuale, ha lasciato il fianco scoperto.

L’incursore Savarsenal, l’ala sinistra della formazione, non aspettava altro.

I ribelli lo avevano designato subito come punta di diamante per questa stagione, già alla definizione delle posizioni nell’adunanza. Era l’unico ad essere finito nel quadrante A-A, l’unico sprovvisto di Lord Campioni di Lega. Si scatenò una intensa lotta sin dal primo dei 28 giorni che precedevano l’apertura dei cancelli verso il sistema interno. Alla fine ha piegato la resistenza di Diveus, il colonnello più accreditato dell’intero quadrante per palmarès e soprattutto per le truppe a sua disposizione, solamente all’ultimo istante, colpendolo nel morale con una vittoria per 0,084 punti. La sconfitta lasciò Diveus inerme, senza che questi potesse recuperare le energie per gli importanti obiettivi successivi che lo attendevano, cadendo in un abisso che lo portò da possibile nuovo Lord al vecchio ruolo di eterna promessa.

Quello scontro finale, trascinato dalla doppia incursione del sottotenente bosniaco Zeko, il suo fido braccio destro, gli aprì le porte dell’Impero. Il Consiglio reagì prontamente, aveva ancora molte frecce nel suo arco. Provarono a schierargli contro il generale Stefi-Wan-Mafrobi, chiamato da tutti semplicemente Stef, forte del desiderio di rivalsa per la madre di tutte le battaglie persa l’anno precedente e paladino in armatura caramellata, idolo dei bambini di tutta la galassia.

Le cronache del tempo narrano di una lotta senza quartiere fra i due contendenti, divisa in due scontri sul filo dell’equilibrio. Zeko lottava per Savarsenal come un leone, ma altrettanto facevano le armate di Stef. Alla fine, senza né vincitori né vinti, con i due contendenti esausti, il Grande Decisore Aretuseolo, colui che giudica tutto a posteriori, ha proclamato che venisse applicata la Legge del combattimento in trasferta. Stef torna a casa, sconfitto. Savarsenal può procedere dritto verso la sfida successiva.

Così l’impero si trovò di fronte ad un nuovo dilemma: giocarsi subito l’asso nella manica, mandare un buon combattente che avrebbe potuto tenergli testa o… provare a confondergli le idee con una mossa a sorpresa? Fu scelta quest’ultima via, mettendo contro il ribelle Saverarsenal, il misterioso K.K.E. Lippolio.

 

L’arena in cui si svolse la battaglia, alle porte di LF XVI, fu teatro di uno scontro che verrà ricordato nel tempo. Il ribelle fu inizialmente colpito duro, quasi definitivamente sconfitto, riuscì a stento a scansare i colpi mortali che gli giunsero da Vecino, che finirono nel vuoto per una questione di istanti, ma riuscì a nascondersi dietro una piccola luna e resistette.

Alla ripresa delle ostilità, purtroppo per lui, K.K.E. Lippolio, che dimostro di non aver ben fatto i Conti con l’avversario in entrambe le occasioni di scontro, sbagliò a considerare lo scontro già concluso, infatti mentre si avvicinava a lui per dargli il colpo di grazia, fu sorpreso da una pugnalata del ribelle doppiogiochista Danialvesino, che dapprima giurò di essere fedele ad entrambi, ma decise al momento decisivo scelse di parteggiare per la sua anima ribelle. Lo scontro, anche stavolta, finì in parità, con i condottieri provati dalla doppia sfida ad attendere il verdetto. Il Grande Decisore, anche stavolta, si pronunciò: “Sia dichiarato il vincitore secondo la legge del gol in trasferta!”. E mentre l’intera galassia urlava a gran voce “Di nuovo!?”, Aretuseolo si allontanò infastidito sistemandosi il farfallino: “mai possibile che non sappiano decidere la vittoria di una battaglia senza rivolgersi a me?

I materani si strinsero uniti attorno al loro campione, tanto che Korlossius decise di abbandonare il suo scranno nel consiglio. Era giunta l’ora di far cadere l’imper, di trovare un modo per superare le sue difese. Sapevano che, a questo punto, avrebbero trovato di fronte ad essi l’arma più potente, l’ostacolo insormontabile, l’imperatore in persona, il terrore delle galassie unite, il paladino dello Status, l’oracolo del Nord, Il custode dell’archivio, L’infallibile, L’angelo nero del +3…

Lord Dark Mol.

I due si affrontarono in condizioni estremamente diverse. Lord Dark Mol, forte e spavaldo, circondato da un manipolo di quindici fedelissimi scagnozzi imperiali provenienti dal Nord della galassia (anche se almeno un paio, probabilmente, erano spie infiltrate dalla ribellione del Sud); Savarsenal invece, ancora debilitato dalla battaglia precedente, aveva dalla sua i suoi fidati combattenti, il tifo dei “materani” e dell’intero universo libero.

Lo scontro fu sin da subito impari, per tutte le fasi iniziali il ribelle ricevette colpi su colpi dall’imperatore. Parte delle truppe materane si dissolsero subito ritirandosi vigliaccamente, lasciandolo in palese inferiorità numerica. Lord Dark Mol, al giro di boa, aveva già colpito duramente, vedeva l’avversario sfaldarsi di fronte a lui e riceveva già le prime congratulazioni dai suoi lacchè. Ma non cantava ancora vittoria, aveva vissuto tante battaglie finora e sapeva che tutto poteva cambiare pagina da un momento all’altro. Sorrideva amaro e smorzava la gioia; in fondo sapeva che se quel giovane ribelle era arrivato fin lì, aveva delle carte da giocare.

L’indomani, alla ripresa delle ostilità, le difese di entrambi cedettero contemporaneamente di fronte alla pressione, lasciando campo libero agli attacchi delle truppe avversarie. Lord Mol ebbe diverse occasioni per dare il colpo del ko, era ancora in corposo vantaggio, ma non lo diede, ordinando alle sue truppe di non infierire.

Vide Savarsenal accasciato, gli passò intorno e fu mosso da pietà, guardando la determinazione di quel ragazzo. Da ogni angolo dell’universo si sentivano voci di sconforto. Chi avrebbe mai potuto ribellarsi a Lord Dark Mol?

La battaglia era quasi finita, mancava l’ultimo assalto. Poco prima di andarsene, Lord Mol rivolse un ultimo sguardo a Savarsenal. Lo vide contorcersi in una smorfia che somigliava ad un sorriso. “Arrenditi! Avrai un’altra occasione in futuro!” e girò i tacchi per andarsene.

Questi rispose, asciugandosi le ferite con il gomito e dando vita ad uno scambio memorabile: "Ehi, occhietti rossi!" "Savarsenal, sei ancora vivo dunque?" "Ti meraviglia, Lord Mol? la forza che ho dentro di me è sufficiente per almeno un centinaio di avversari tuoi pari" "Hai perso di oltre cinque punti, ma meriti ancora il punto dell'umorismo!" “Non ho ancora perso!

Alle sue spalle, il subgenerale Zeko emerse dall’ombra, ultima nave rimasta dell’armata ribelle, superò di slancio Lord Mol, andando a fiondarsi dritto al cuore dell’impero galattico, assestando due colpi devastanti che ribaltarono all’ultimo istante l’esito dello scontro, senza che il potente avversario potesse fare nulla.

Con un’esplosione immensa alle spalle, Lord Mol, ancora integro come all’inizio della battaglia, cadde sulle ginocchia in preda allo sconforto, per la prima volta era stato sconfitto. L’intera alleanza ribelle corse intorno a Savarsenal, in un tripudio di esultanza. Lo aiutarono ad alzarsi e lo portarono in trionfo, fino a farlo sedere nella poltrona abbandonata del vecchio Korlossius, che lo benedì in lontananza.

Lord Dark Mol trovò la forza di alzarsi, girandosi verso il giovane vincitore, ponendosi di fronte a lui e sovrastandolo fisicamente, pronto al corpo a corpo decisivo.

Un accenno di sorriso si fece largo fra le rughe scavate dal tempo e dalle tante vecchie vittorie: “Vieni qui, ragazzo!”

Savarsenal si mise in piedi e lo fissò.

Il ribelle si ritrovò di fronte una mano tesa; la strinse fortemente.

COMPLIMENTI, SAVARSENAL

HAI VINTO LA LEGA FORUM 2017

A.F.

 

 

Il Vincitore Lega Forum 2016-2017

 

 

Savarsenal

 

 

Mark Mol

     

 

 

 

 

Lippolo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gestione
Posta
Campionato
Campionato Fase Finale
Coppe

Champions Cup

Coppa TRAB

Zona Azzurra

Zona Gialla

Zona Rosa

Zona Verde

Memorial Franco

Created by Batman & Boboli for Legaforum